Coronavirus: il punto, pandemia cambia geo-politica

Giampiero Gramaglia -

Se il coronavirus, o qualcuno tramite la pandemia, tanto per echeggiare i complottismi che vanno forte di questi tempi, voleva confonderci le idee, c’è perfettamente riuscito: che Mondo è mai questo? Che tarda ad alzare le difese contro un morbo che uccide, per non compromettere profitto ed affari?; e che Mondo sarà, quello che verrà? Una Cina più forte, proprio il Paese da cui tutto è partito e che rischiava di essere travolto dall’epidemia? Un’Unione europea devastata, perché la più duramente colpita, e destrutturata perché incapace di dare una risposta comune? I leader negazionisti e sovranisti vittime dalla loro ubris?, i Trump, i Johnson, i Bolsonaro, quelli che all’inizio facevano spallucce.

L'intero articolo del nostro socio Giampiero Gramaglia: https://www.giampierogramaglia.eu/2020/04/13/coronavirus-punto-pandemia-geo-politica/